LUPI MARIA

Professore Ordinario 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (M-STO/07)
Ateneo Università degli Studi ROMA TRE 
Struttura di afferenza Dipartimento di STUDI UMANISTICI 

Orari di ricevimento

a.a.
2020-2021 Il ricevimento di studenti e laureandi avverrà su appuntamento da prendere via e mail e potrà essere sia in presenza che in remoto a scelta dello studente.
Per gli studenti potrà avvenire anche dopo la lezione e quindi in remoto, ma sempre su appuntamento.

Curriculum

MARIA LUPI, laureata in Filosofia, è professore ordinario di Storia del Cristianesimo e delle Chiese (SSD M-STO/07; SC11/A4), in servizio presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Roma Tre, dove insegna Storia della Chiesa per la laurea triennale, Storia del Cristianesimo e delle Chiese e Storia del Risorgimento per la laurea magistrale. Nell’ambito degli impegni accademici è coordinatrice dell’area didattica di Scienze storiche, che comprende il CdS di Laurea Triennale in Scienze storiche, del territorio e per la cooperazione internazionale e il CdS di Laurea Magistrale in Storia e Società, e assicuratore della qualità (AQ) per la stessa area didattica; è membro della Commissione didattica del Dipartimento e coordinatrice del Consiglio scientifico della Biblioteca d'area umanistica “G. Petrocchi”. È Vice Direttore della «Rivista di storia della Chiesa in Italia» e Presidente della Fondazione “Michele Maccarrone per la storia della Chiesa in Italia”. La sua attività scientifica, dopo un iniziale interesse per il Concilio di Trento, si è rivolta alla storia dei vescovi e del clero in Italia in età moderna e contemporanea, con particolare riguardo agli aspetti formativi e culturali. Ha pubblicato diversi saggi e un volume sul clero a Perugia nel XIX secolo (1985-1998); saggi sull’episcopato e sulla Chiesa umbra (1997-2017) e un volume sulle lettere pastorali dei vescovi dell’Umbria, in collaborazione con B. Bocchini Camaiani (1999), nonché saggi di carattere più generale sul clero e sui vescovi italiani soprattutto nell’Ottocento (2006-2019). Ha collaborato a una Histoire générale du Christianisme, con un saggio sulla storia del Cristianesimo nel periodo 1815-1848 (2010), a un manuale di Storia del Cristianesimo, con due saggi sul Cristianesimo dell'Ottocento (2015) e a una Storia religiosa dell’Italia, con un saggio su Chiesa e Italia liberale (2016). Un altro filone di ricerca più recente riguarda la storia della Chiesa a Roma tra età moderna e contemporanea. In questo ambito ha pubblicato una serie di saggi dedicati a diversi aspetti della vita religiosa in età moderna e soprattutto nel XIX secolo: dalla pastorale alle devozioni (in particolare le Madonne coronate), dall’opera di religiosi e religiose alla presenza dei vecchi cattolici (2001-2017). Sta ora preparando alcuni saggi sull’istruzione catechistica che dovrebbero confluire in un volume. Ha collaborato alla terza edizione del «Lexikon für Theologie und Kirche» (1993-2001), con 67 voci e alla redazione del Dizionario storico delle diocesi italiane (2007-2008), come membro del comitato scientifico, come coordinatrice regionale e come autrice. Ha curato il volume di Pietro Stella, Il libro religioso in Italia. Studi e ricerche (2008), e gli atti di una giornata di studio in sua memoria: Pietro Stella: la lezione di uno storico, in collaborazione con A. Giraudo (2011). Ha curato con Sara Cabibbo il volume: Relazioni religiose nel Mediterraneo. Schiavi, redentori, mediatori (secc. XVII-XIX) (2012), frutto di ricerche finanziate nell’ambito di un progetto PRIN, per il quale è stata responsabile dell’unità di ricerca di Roma Tre nell’ultima fase. Ha collaborato al Dizionario biografico degli italiani, dove recentemente ha pubblicato alcune voci (2012-2014). È coordinatrice del gruppo di ricerca impegnato nell’accordo tra l’Università Roma Tre, la Pontificia Universidad Católica de Chile e l’Universidad de Chile, nell’ambito del quale ha organizzato diversi seminari internazionali (2009-2020); ha curato con Claudio Rolle il volume "El orbe catόlico. Transformaciones, continuidades, tensiones y formas de convivencia entre Europa y América. Siglos IV-XIX" (2016) e con Rafael Gaune e María Eugenia Gόngora un altro volume dal titolo "Circulaciόn de creencias. Itinerari e pratiche della trasmissione religiosa in Europa e nel Nuovo Mondo" (Viella 2020). Ha partecipato a due progetti PRIN (2003 e 2006) ed è stata responsabile di diversi progetti di ricerca ex-60% (1994-2015). Per quanto riguarda l’attività didattica, dopo aver tenuto una serie di seminari sulla storia della Chiesa antica e moderna e per supplenza i corsi di Storia della Chiesa nel 1996-1997 e nel 1999-2000, dal 2001 tiene un corso di Storia della Chiesa per la Laurea Triennale in Scienze Storiche e di Fonti e storiografia per la storia del Cristianesimo per la Laurea Magistrale in Storia e società, usufruibili anche da altri corsi di laurea. Il corso per la LM vale anche come II modulo del corso di Storia del Cristianesimo e delle Chiese LM. Negli a.a. 2012-2013 e 2013-2014 e dal 2017-2018 tiene un corso di Storia del Risorgimento per la Laurea Magistrale in Storia e società; nell'a.a. 2014-2015 ha tenuto anche un corso di Storia del Cristianesimo antico per la Laurea Triennale in Lettere. È membro del Dottorato di ricerca in Storia e Scienze filosofico-sociali dell'Università di Tor Vergata, dove è confluito il Dottorato in Storia del Cristianesimo e delle Chiese, di cui faceva parte dal 2005, nell’ambito di esso ha seguito quattro tesi come tutor e attualmente ne sta seguendo un'altra. Precedentemente, dal 2003 al 2013 è stata membro del collegio docenti del Dottorato in Storia dell’Università Roma Tre ha seguito due tesi come tutor e una come cotutor. Dal 2005 è professore invitato presso la Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa della Pontificia Università Gregoriana, dove ha insegnato Storia della Chiesa moderna e attualmente insegna Storiografia della Chiesa in età moderna e contemporanea.