DI PAOLO SILVIA

Ricercatore 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (IUS/19)
Ateneo Università degli Studi ROMA TRE 
Struttura di afferenza Dipartimento di GIURISPRUDENZA 

Orari di ricevimento

A partire da ottobre, il ricevimento si terrà in presenza ogni mercoledì dalle 18 alle 19.
Nel mese di settembre, si svolgerà a distanza su appuntamento da concordare via email.

Curriculum

Qualifica e incarichi Silvia Di Paolo è Ricercatrice in Storia del diritto medievale e moderno (12/H2) presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre (dal dicembre 2008; confermata in ruolo nel giugno 2012). Ha conseguito l’abilitazione nazionale a professore di seconda fascia in Storia del diritto medievale e moderno (il 28.08.2018). È docente incaricato (prof. aggregato) dell’insegnamento curriculare di “Storia degli ordinamenti amministrativi e giudiziari” (7 cfu) nell’ambito del corso di laurea magistrale in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni presso il Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre (dall’a.a.2010/11). È titolare inoltre degli insegnamenti opzionali di “Diritto comune” (7 cfu) (dall’a.a. 2020/21) e di “Laboratorio storico degli ordinamenti amministrativi” (7 cfu) (dall’a.a. 2013/14) presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Roma Tre. In precedenza, ha tenuto una attività formativa su “L’esperienza amministrativa tra medioevo ed età moderna” (3 cfu) presso lo stesso Dipartimento (a.a. 2010-2012). In collaborazione con la Biblioteca di area giuridica, svolge l’attività formativa “Laboratorio di ricerca bibliografica e scrittura scientifica” (2 cfu) (dall’a.a. 2016/2017). Partecipazione a comitati scientifici ed editoriali Membro del comitato editoriale della Kanonistische Abteilung della Zeitschrift der Savigny-Stiftung für Rechtsgeschichte per quanto concerne la sezione delle Recensioni (dal 2017), diretta dal Prof. Dr. Mathias Schmoeckel. Membro del comitato scientifico della collana giuridica EBE, promossa dalla Palermo University Press e diretta dalla Prof. Beatrice Pasciuta (dal 2017). Membro del Consiglio scientifico del Corso di Master biennale “Diritto e normatività comparate”, istituito nel 2014 (per un solo ciclo) in convenzione tra il Dipartimento di Giurisprudenza di Roma Tre, la EHESS (École des Hautes Études en Sciences Sociales) e la Università Paris 1 – Sorbonne. Direttori del master: Proff. Emanuele Conte (Roma Tre) e Paolo Napoli (EHESS). Membro del collegio della Sezione Diritto Europeo su base Storico-Comparatistica della Scuola Dottorale in Scienze Giuridiche (Diritto-Economia-Storia) dell’Università degli Studi Roma Tre (dall’a.a. 2013/14). Membro del Consiglio scientifico della Biblioteca d’area Giuridica dell’Università degli Studi Roma Tre (dal 2013). Socio ordinario dell’Istituto Emilio Betti (dal 2015); dell’Associazione Roma nel Rinascimento (dal 2018); dell'associazione internazionale "De Statutis Society" (SISEFN, Società Internazionale per gli Studi e le Edizioni della Fonti Normative) (dal 2021). Formazione accademica Laurea in Giurisprudenza (maggio 2003) con 110/110 e Lode presso la Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre. Ha svolto una tesi di laurea in Storia del diritto dal titolo “La Bolla Unam sanctam di Bonifacio VIII (1.8.1) e la sua esegesi. Tradizione manoscritta e a stampa di un testo controverso”, sotto la relazione del Prof. Emanuele Conte e la correlazione del Prof. Mario Ascheri. La tesi è stata segnalata tra quelle di particolare valore scientifico. Ha frequentato la Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica presso l’Archivio di Stato di Roma (a. 2003-2005). È stata cultore della materia in Storia del diritto medievale e moderno presso la Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre (a.a. 2003/2004) e dell’Università Luiss Guido Carli di Roma (a.a. 2005/2006 – 2006/2007). Nel corso di questa esperienza ha collaborato alla didattica dei Proff. E. Conte, M. Ascheri e S. Menzinger. Nel 2007 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in “Storia del diritto medievale e moderno” (XX ciclo) presso l’Istituto di Storia del diritto italiano della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano. Ha svolto una tesi su “Iohannes Franciscus de Pavinis un giurista editore nel Quattrocento” sotto la guida del Prof. E. Conte. Assegnista di ricerca in Storia del diritto medievale e moderno, nell’ambito del programma di ricerca “Potestas pubblica ed esercizio della giustizia penale tra XIII e XVI secolo”, presso la Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre (a.a. 2007/2008). Ricercatore a tempo indeterminato in Storia del diritto medievale e moderno presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Roma Tre (dal 2008 ad oggi). Abilitazione nazionale a professore di seconda fascia in Storia del diritto medievale e moderno (dal 2018). Progetti e borse di studio Dal 2019 al 2022 membro dell’unità di ricerca di Roma Tre nell’ambito del progetto PRIN – Bando 2017 “Precetto religioso e norma giuridica: storia e dinamica di una dialettica fondativa della civiltà giuridica occidentale (secoli IV-XVII)”. Principal Investigator: Prof. E. Conte. Altre unità di ricerca: Università degli Studi di Catania (Prof. Orazio Condorelli; Dott.ssa Cristiana Pettinato), Roma La Sapienza (Prof.ssa Antonia Fiori; Prof.ssa Beatrice Serra), di Palermo (Prof.ssa Beatrice Pasciuta; Dott. Francesco Di Chiara), di Torino (Prof. Valerio Gigliotti). Dal 2018 al 2022 è co-direttore del progetto di conferenze di ricerca trilaterale (Italia-Francia-Germania) “La Chiesa nella crisi e le risposte del diritto: dall’alto medioevo alla Riforma”, insieme al Prof. David von Mayenburg (Frankfurt am Main) e al Prof. Nicolas Laurent-Bonne (Clermont Auvergne), finanziato dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni (Loveno di Menaggio, Como) per l’Eccellenza Europea, in collaborazione con la Deutsche Forschungsgemeinschaft e la Fondation Maison des Sciences de l’Homme. Dal 2012 al 2015 membro del progetto “Écritures grises. Les instruments du travail administratif en Europe méridionale (XIIe-XVIIe siècles)”, promosso dall’École Française de Rome e sostenuto dal Centre Jean-Mabillon, l'Istituto storico italo-germanico di Trento, l’Università di Trieste, il Dipartimento di Giurisprudenza di Roma Tre e le CIHAM (UMR 5648). Coordinatori del programma: Proff. Arnaud Fossier, Johann Petitjean, Clémence Revest (http://ecrituresgrises.hypotheses.org). Dal 2010 al 2012 membro del progetto di ricerca “Roma e il Mondo. Le relazioni tra la Santa Sede e lo spazio cattolico tra medioevo e la prima età moderna. Ciclo di conferenze e giornate di studio” , coordinato dalla Dott.ssa Benedetta Albani, finanziato dall’istituto Max-Planck-Institut für Europäische Rechtsgeschichte di Frankfurt am Main in collaborazione con la Goethe Universität di Frankfurt A/M. Dal 2009 al 2011 ha partecipato nell’ambito dell’unità di ricerca di Roma Tre al progetto Firb “Manoscritti giuridici medievali: descrizione, digitalizzazione, fruizione informatica in standard XML per la loro diffusione in rete. La ricomposizione di un mosaico” compiendo un lavoro di schedatura dei testimoni del Decretum Gratiani (XII sec.) sotto la guida del Dott. Martin Bertram (Deutsches Historisches Institut in Rom). Nel 2010 ha presentato il progetto di pubblicazione digitale del volume, da Lei curato insieme al Dott. Martin Bertram (DHI), “Decretales pictae. Le miniature nei manoscritti delle Decretali di Gregorio IX (Liber Extra). Atti di un workshop tenuto all’Istituto Storico Germanico il 3-4 marzo 2010”, nell’Archivio Aperto di Ateneo di Roma Tre (ArcAdiA), avviando il progetto pilota “Verso una University e-press a Roma Tre”. Il progetto è stato approvato dall’Ateneo e illustrato il 25 ottobre 2011 presso la Facoltà di Giurisprudenza in occasione della settimana internazionale dell’Open Access. Questa iniziativa ha dato vita alla editoria digitale Roma TrE-Press. Negli anni 2005, 2007, 2008, 2010, 2012 ha usufruito di borse bimestrali e trimestrali per svolgere ricerche presso il Max-Planck-Institut für Europäische Rechtsgeschichte di Frankfurt am Main. Nell’agosto 2004 ha avuto un finanziamento dalla cattedra di History of Canon Law del Prof. Ken Pennington, presso la Columbus School of Law della Catholic University of America in Washington D.C., per la partecipazione al XII International Congress of Medieval Canon Law. Nell’a.a. 2002/2003 ha ricevuto dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma Tre una borsa per lo svolgimento all’estero delle ricerche per la tesi di laurea in Storia del Diritto Italiano, presso All Souls College di Oxford (UK), sotto la direzione del Prof. Magnus J. Ryan. Interventi a congressi e seminari 04.05.2020: “Economia della carità tra medioevo ed età moderna: verso un diritto ospedaliero”, nell’ambito dei Seminari di storia e cultura giuridica promossi dall’Università degli Studi Federico II Dipartimento di Giurisprudenza. 14-17.10.2019: “Hospitalia non sunt beneficia: la crisi dell’assistenza ospedaliera” nell’ambito della seconda conferenza del progetto di ricerca trilaterale (Italia-Francia-Germania) “La Chiesa nella crisi e le risposte del diritto: dall’alto medioevo alla Riforma”, di cui è co-direttore insieme al Prof. David von Mayenburg (Frankfurt am Main) e al Prof. Nicolas Laurent-Bonne (Clermont Auvergne), presso il Centro Italo-Tedesco per l’eccellenza europea di Villa Vigoni (Loveno di Menaggio, Como). 08.05.2019: “Giovanni Francesco Pavini uditore patavino: tra prassi curiale, giurisprudenza rotale e scienza canonistica (XV-XVI sec.)”, nell’ambito dei Seminari di storia del diritto e del pensiero giuridico promossi dall’Università degli Studi di Padova (Dipartimento di diritto privato e critica del diritto e Dipartimento di scienze storiche, geografiche e dell’antichità). 12.12.2018: presentazione del proprio lavoro monografico “Verso la modernità giuridica. Giovanni Francesco Pavini (ca. 1424-1485): la stampa, le decisiones, le extravagantes e la disciplina amministrativa”, nell’ambito dei seminari storico-giuridici presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche di Roma Tre. Il libro è stato discusso dal Prof. Gero Dolezalek (Università di Leipzig) e dalla Prof.ssa Maria De Benedetto (Dip. Scienze Politiche, Univ. Roma Tre). 07.-10./11.2018: “L’intervento dei laici e l’avidità dei vescovi nella chiesa visigotica” nell’ambito della prima conferenza del progetto di ricerca trilaterale (Italia-Francia-Germania) “La Chiesa nella crisi e le risposte del diritto: dall’alto medioevo alla Riforma”, di cui è co-direttore insieme al Prof. David von Mayenburg (Frankfurt am Main) e al Prof. Nicolas Laurent-Bonne (Clermont Auvergne), presso il Centro Italo-Tedesco per l’eccellenza europea di Villa Vigoni (Loveno di Menaggio, Como). 20.10.2017: “Amministrare vigilando: cura, correctio, reformatio” nell’ambito del seminario interdisciplinare “Visite canoniche e ispezioni: un confronto”, promosso dalla Prof.ssa Maria De Benedetto (Dipartimento Scienze Politiche di Roma Tre), presso l’Istituto Luigi Sturzo di Roma. 17.-19./11.2016: “Da regulae particolari a norme generali: verso un diritto amministrativo della Chiesa (XV-XVI sec.)” nell’ambito del Convegno della Società Italiana di Storia del diritto su “I giovani studiosi e la storia del diritto: itinerari di ricerca”. 02.11.2016: “La formazione del Corpus Iuris Canonici”, nell’ambito del corso di Storia del diritto medievale e moderno, titolare la Prof.ssa Antonia Fiori, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Roma La Sapienza. 06.05.2015: “I fondamenti dell’ordinamento moderno nel diritto canonico medievale” nell’ambito del corso di Storia del diritto medievale e moderno, titolare il Prof. Luca Loschiavo, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo. 26.-29./03/2015: “La gestione economica degli enti di beneficenza e assistenza nel diritto canonico” nell’ambito del Convegno di studio su “Der Einfluß des kanonischen Rechts auf die europäische Rechtskultur. V. Wirtschaftrecht”, promosso dalla Goethe Universität di Frankfurt am Main e diretto dai Proff. David von Mayenburg (Frankfurt am Main), Orazio Condorelli (Catania), Franck Roumy (Paris II), Matthias Schmoeckel (Bonn), presso il Castello di Herborn. 02./06.-02.2015: partecipazione, in qualità di discussant di tesi di dottorato in Storia medievale, all’Atelier doctorale “Autour du chef”. Pour une histoire de commandement et de l’autorité, organizzato dall’École française de Rome in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza di Roma Tre. 21.01.2015: presentazione del volume “Decretales Pictae. Le miniature nei manoscritti delle Decretali di Gregorio IX (Liber Extra)”, curato dalla Stessa insieme al dott. Martin Bertram, nell’ambito del Circolo Medievistico Romano, presso il Deutsches Historisches Institut in Rom. Il libro è stato discusso dalla Prof.ssa Francesca Manzari (Univ. Roma La Sapienza) e dal Prof. Emanuele Conte (Univ. Roma Tre). 11.10.2014: “La visita pastorale e il diritto amministrativo tardo medievale” nell’ambito del II Atelier “Instrumenter l’action administrative” del progetto “Les instruments de travail administratifs en Europe méridionale (XIIe-XVIIe siècle)” promosso dai membres de l’École Française de Rome: Proff. Arnaud Fossier, Johann Petitjean, Clémence Revest. 12.12.2013: “Giovanni Francesco Pavini e la stampa incunabola. Un giurista editore a Roma tra medioevo ed età moderna” nell’ambito del Circolo Medievistico Romano, presso l’Accademia Belgica. La ricerca è stata introdotta e discussa dal Dott. Martin Bertram (DHI). 05/07.12.2013: “Il dovere di visitare e la correzione degli eccessi nel Quattrocento” nell’ambito del Colloque internationale “La pathologie du pouvoir: vices, crimes et délits des gouvernants (Antiquité, Moyen Âge, époque moderne)”, organizzato dal Prof. Patrick Gilli, presso l’Université Paul-Valéry Montpellier 3. 15.09.2012: “Meccanismi ecclesiastici dell’amministrazione tra medioevo ed età moderna” nell’ambito della prima giornata di studi del programma internazionale triennale “Écritures grises. Les instruments du travail administratif en Europe méridionale (XIIe-XVIIe siècles)”, promosso dai membres de l’École Française de Rome: Proff. Arnaud Fossier, Johann Petitjean, Clémence Revest. 27.01.2012: discussione, insieme al Prof. Paolo Napoli (Paris, École des hautes études en sciences sociales), del testo “Le droit et ses histoires” del Prof. Jean-Louis Halpérin, nell’ambito del seminario “Que font les normes?”, presso l’École française de Rome. 14/15.11.2011: “Baculus pastoralis o generalis inquisitio? Teologi e giuristi sulla visita pastorale (XIV-XV sec.)”, nell’ambito del seminario “Frontières des savoirs en Italie à l’époque des premières universités (XIIIe-XVe siècles)”, presso l’École française de Rome. 20.09.2010: “Dalla visita pastorale al metodo aperto di coordinamento: forme di indirizzo e controllo delle amministrazioni”, seminario interdisciplinare promosso dalla Stessa in collaborazione con la Dott.ssa Sveva del Gatto (Roma Tre, allora Ricercatore in diritto amministrativo) e il Prof. Paolo Napoli (EHESS, Maître de conférences) nella sede del Forum del Dipartimento di Storia e Teoria Generale del Diritto della Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre. 18.05.2010: “La visita pastorale nel Quattrocento: un modello di inchiesta amministrativa”, nell’ambito del settimo incontro del ciclo di seminari su “Religiosità, chiesa e politica nell’Italia comunale (XII-XV sec.)”, dedicato al tema “Decidere, amministrare e controllare: interferenze tra Chiesa e Stato nel pensiero giuridico dei secoli XII e XV”, presso il Dipartimento di Studi Storici Geografici e Antropologici della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma Tre, in collaborazione con le Università di Roma La Sapienza e di Roma Tor Vergata. 23/26.07.2009: “Quaero quid sit visitatio et quid visitare. Alcune annotazioni sull’esperienza canonistica dell’amministrazione”, nell’ambito del Convegno di studi su “Der Einfluß des kanonischen Rechts auf die europäische Rechtskultur. II. Öffentliches Recht”, organizzato dai Proff. Orazio Condorelli (Catania), Franck Roumy (Paris II) e Matthias Schmoeckel (Bonn), presso il Centro italo-tedesco per l’eccellenza europea di Villa Vigoni (CO). 22/25.09.2008: “Profili giuridico-pastorali della visita nel Baculus Pastoralis di Giovanni Francesco Pavini (1475)”, nell’ambito del seminario di studi su “Visite Pastorali”, organizzato dalla Fondazione Centro Studi sulla Civiltà del Tardo Medioevo di San Miniato (PI). 01/07.08.2004: “Le Extravagantes Communes nell’età dell’incunabolo: la Bolla Unam Sanctam da Pavini a Chappuis”, nell’ambito del XII International Congress of Medieval Canon Law, in Washington D.C. Pubblicazioni Monografia • Verso la modernità giuridica della Chiesa. Giovanni Francesco Pavini (ca. 1424–1485): la stampa, le decisiones, le extravagantes e la disciplina amministrativa, Roma 2018 (Online-Schriften des DHI Rom. Neue Reihe | Pubblicazioni online del DHI Roma. Nuova Serie, vol. 2), URL: http://www.dhi-roma.it/dipaolo-pavini.html Curatela • M. Bertram – S. Di Paolo, Decretales pictae. Le miniature nei manoscritti delle Decretali di Gregorio IX. Atti del colloquio internazionale tenuto all'Istituto Storico Germanico di Roma, 3-4 marzo 2010, pubblicato nell’Archivio Aperto di Ateneo di Roma Tre (ArcAdiA), Roma 2012, ISBN: 9788897524007, p. 1-343, in open access su: http://hdl.handle.net/2307/684 Articoli • La centralità della visita nella prassi canonica medievale: tipi, oggetti, strumenti, in M. De Benedetto (cur.), Visite e ispezioni: un confronto, Giappichelli, Torino 2019, pp. 59-74. • La ordinaria amministrazione della Chiesa locale: capitula di inchiesta su persone, beni e contabilità, in Écritures grises. Les instruments de travail administratifs en Europe méridionale (XIIe-XVIIe siècle). Études réunies par Arnaud Fossier, Johann Petitjean et Clémence Revest, Paris 2019 (Études et rencontres de l’École des Chartes 58 / Collection de l’École française de Rome 565), pp. 249-264. • Da regulae particolari a norme generali: verso un diritto amministrativo della Chiesa (XV-XVI sec.), in Historia et Ius n. 11 (2017), paper 6: pp. 16. • Il dovere della visita e la correzione degli eccessi dei prelati nel Quattrocento, in P. Gilli (dir.), La pathologie du pouvoir: vices, crimes et délits des gouvernants. Antiquité, Moyen Âge, époque moderne, Studies in Medieval and Reformation Traditions n. 198, Leiden – Boston 2016, pp. 409-429. • La gestione economica degli enti di beneficenza e assistenza nel diritto canonico medievale: la illecita distrazione dei lasciti pii, in O. Condorelli, D. von Mayenburg, F. Roumy, M. Schmoeckel (cur.), Der Einfluß der Kanonistik auf die europäische Rechtskultur V - Wirtschaftsrecht, Herborn, 26-29 März 2015, Norm und Struktur, Band 37/5, Köln, Weimar, Wien 2016, pp. 117-143. • Teologi e giuristi intorno alla procuratio visitationis nel Quattrocento. Licet etiam visitare non sit onus sed commodum, dare autem procurationes istud est onus, in Joël Chandelier - Aurélien Robert (cur.), Frontières des savoirs en Italie à l’époque des prèmieres universités (XIIIe-XVe siècle), École française de Rome, 14-15/11/2011, in Collection de l’École française de Rome 505 (2015), pp. 217-230. • Il Tractatus de officio et potestate capituli sede vacante (1481) di Giovanni Francesco Pavini. Note di lettura, in P. Maffei - G. Varanini, Honos alit artes. Studi per il settantesimo compleanno di Mario Ascheri. La formazione del diritto comune. Giuristi e diritti in Europa (secoli XII-XVIII), vol. IV, Firenze, Reti Medievali - Firenze University Press, 2014, I, pp. 329-335. • Quaero quid sit visitatio et quid visitare". Alcune annotazioni sull'esperienza canonistica dell'amministrazione, in O. Condorelli, F. Roumy, M. Schmoeckel (cur.), Der Einfluss der kanonistik auf die europäische Rechtskultur II - Öffentliches Recht, Villa Vigoni (CO), 26-29 luglio 2009, Norm und Struktur, Band 37/2, pp. 267-294, Köln, Weimar, Wien 2011. • Le Extravagantes Communes nell’età dell’incunabolo: la Bolla Unam Sanctam da Francesco Pavini a Jean Chappuis (ed. rivisitata), in Proceedings of the XII International Congress of Medieval Canon Law [Washington, D.C. 1-7 August 2004], Monumenta Iuris Canonici, Serie C: Subsidia vol. 13, ed. by Uta-Renate Blumenthal, Kenneth Pennington, and Atria A. Larson, Città del Vaticano 2008, pp. 311-376. • Le Extravagantes Communes nell’età dell’incunabolo: la Bolla Unam Sanctam da Francesco Pavini a Jean Chappuis, in Zeitschrift der Savigny Stiftung für Rechtsgeschichte, 122 Band, Kan. Abt. 91 (2005), pp. 355-407. Voci enciclopediche • Giovanni Vacca d’Amalfi, in Dizionario Biografico degli Italiani (Treccani), vol. 97 (2020), pp. 654-655. • Iohannes Sadoletus (1440-1511), in Dizionario Biografico degli Italiani (Treccani), vol. 89 (2017), pp. 569-571. • Martino di Bartolomeo Cansacchi, in I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M. Miletti (a cura di), Dizionario biografico dei giuristi italiani, Roma 2013, vol. II, p. 1292. • Paolo D’Arezzo, in I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M. Miletti (cur.), Dizionario biografico dei giuristi italiani, Roma 2013, vol. II, pp. 1504-1505. • Giovanni Francesco Pavini delle Carte, in I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M. Miletti (cur.), Dizionario biografico dei giuristi italiani, Roma 2013, vol. II, p. 1526. • Decretales Extravagantes Communes, in Javier Otaduy - Antonio Viana - Joaquín Sedano (cur.), Diccionario General Derecho Canónico, vol. 2, Pamplona, Universidad de Navarra 2012, pp. 923-926. Recensioni • Federica Boldrini, Per la storia delle leggi suntuarie in Italia nei secoli XV-XVI. Il Tractatus de ornatu mulierum di Orfeo Cancellieri, in Archivio per la Storia del diritto medioevale e moderno. Studi e testi raccolti da Filippo Liotta, n. 18, Milano 2019, p. 359, ISBN: 978-88-6521-097-0, in Zeitschrift der Savigny Stiftung für Rechtsgeschichte 136, Kanonistische Abteilung 105, in corso di pubblicazione. • Kirsi Salonen, Papal Justice in the Late Middle Ages. The Sacra Romana Rota. Routledge, London/New York 2016. XV, 199, p. ISBN: 978-1-472-48226-6 in Zeitschrift der Savigny Stiftung für Rechtsgeschichte 135, Kanonistische Abteilung 104 (2018), pp. 509-512. ISBN 978-3-903195-04-2. Schede di lettura • Anna Esposito, Pro male ablatis et pro incertis: i lasciti di restituzione in area romana (e dintorni) nel tardo medioevo, in Male ablata. La restitution des biens mal acquis (XIIe-XVe siècle), a cura di Jean-Louis Gaulin, Giacomo Todeschini, Rome, 2019 (Collection de l’École française de Rome, 547), pp. 209-224, in Roma nel Rinascimento 2021, in corso di pubblicazione. • Andreas Meyer, Beobachtungen zu den Ablass- und Beichtbriefen der päpstlichen Kanzlei, in Ablasskampagnen des Spätmittelalters. Luthers Thesen von 1517 im Kontext, hrsg. von Andreas Rehberg, Berlin-Boston 2017, pp. 127-167, in Roma nel Rinascimento 2019, pp. 148-149. • Andreas Meyer, L’amministrazione del patrimonio. Un aspetto del diritto canonico poco studiato, in Quellen und Forschungen aus italienischen Archiven und Bibliotheken 96 (2016), pp. 224-244, in Roma nel Rinascimento 2018, pp. 243-245. Roma, 30 gennaio 2021